Mangiare all’aperto a Napoli nell’estate 2017. 11 consigli da provare

SoulCrumbs

È il neonato progetto di Raffaele Rega e Carlo Di Cristo, basato su pane, specialty coffee, vini naturali e buon cibo, il tutto senza troppi fronzoli. È SoulCrumbs, una panetteria-bistrot che rompe con la tradizione, ma valorizza i prodotti locali e promuove la ricerca su panificazione e fermentazioni, anche grazie all’apporto scientifico di Carlo Di Cristo, biologo e ricercatore di Zoologia all’Università degli studi del Sannio. Si comincia alle 8.30, con formula caffetteria: le miscele sono quelle di Gardelli e gli sfogliati sono in stile francese, quindi croissant, pain au chocolat, brioche di segale. Si continua con il pranzo con la marenna farcita con provolone dei Monti Lattari, pomodorini del Vesuvio e scorza di limone, la selezione di smorrebrod, le insalate, la zuppa fredda o la panzanella multicereali. Per la cena, via libera a proposte un po’ più articolate, come la cipolla con arancia arrostita, yogurt di melograno e capperi; la passatina di ceci con torzelle e sashimi di coroniello (lo stoccafisso) o la fava con tonnetto stagionato e pecorino. In abbinamento tutti vini naturali. Da gustare nel grazioso dehors, anch’esso in stile nordico.